Consigli | CittÓ  | Musei | Storia | Alpi Orobie | Prealpi | Parchi | Fauna | Val Chiavenna | Valmasino

Valmalenco | Retiche | Ortles Cevedale | Alta Valle | Itinerari | Prodotti Tipici | Gastronomia | Sagre

Alpi Orobie

 

   

Salendo al passo di Caronella dalla valle omonima, si incontra non solo il bivacco dell'A.E.M., ma anche, a poche decine di metri di distanza, un bivacco recentissimo, il bivacco A.E.S. Caronella. Sembra un gioco di parole, ma non lo Ŕ. Una targa collocata sulla sua porta spiega bene di che cosa si tratta: Questa polveriera, opera militare della Prima Guerra Mondiale, Ŕ stata recuperata a bivacco dal GRUPPO AMICI ESCUSIONISTI SFORZATICA - DALMINE, affinchŔ il tempo e l'incuria non cancellinole tracce della nostra storia e con esse la memoria di quegli uomini che, tra gli stenti e le sofferenze di questi luoghi, resero possibile l'UnitÓ e la LibertÓ dell'ITALIA. LUGLIO 2000. Veramente un'iniziativa lodevole!
I ruderi della polveriera servono ora da riparo per gli escursionisti che dovessero essere sorpresi dal mtitleempo o da un cattivo calcolo del tempo a disposizione. Per quanto riguarda i modi ed i tempi nei quali si pu˛ raggiungere il bivacco dal versante valtellinese, rimandiamo alla scheda sul bivacco A.E.M. Caronella.