SCRIVICI    USD    Atletica    Calcio    Ciclismo    Pallacanestro    Pallavolo

Cammino Santiago

Il Cammino di Santiago de Compostela

   

Che cosa è - Che cosa è la "Credencial"

La risposta più semplice è quella geografica di un percorso che porta alla tomba di San Giacomo a Santiago di Compostela in Galizia. Destinazione che gia' dal 1000 veniva raggiunta dai pellegrini. Qualunque percorso è valido e si puo' partire da qualsiasi punto, anche dall'uscio di casa propria. La tradizione di un millennio ha comunque portato alla individuazione di un percorso principale detto Cammino francese che partendo da St.Jean Pied de Port o da Somport e riunendosi a Puente de la Reina arriva a Santiago. Mentre il pellegrinaggi a Santiago può essere fatto con qualsiasi mezzo, fare il Cammino significa andarvi a piedi, a cavallo o in bicicletta (considerata moderna versione del cavallo) percorrendo almeno 100 Km a piedi o almeno 200 con gli altri mezzi.
Queste regole sono quelle che occorrono per ottenere arrivati a Compostela un documento detto "Compostela" che testimonia l'avvenuta peregrinazione. E per dimostrare di avere effettuato il percorso si parte con un docomento "Credenziale del pellegrino" dove su appositi spazi si appongono giornalmente i timbri "selos" dei vari siti attraversati. La Credenziale da diritto di accedere alle strutture di accoglienza "albergue" che circa ogni 8/10 Km si trovano lungo il Cammino. Queste strutture in genere dispongono di letti con materasso, quasi sempre cuscino, qualche volta coperte. In moltissime vi è acqua calda, e si puo trovare cucina, attrezzature per lavare ed asciugare i panni,... il tutto molte volte a offerta o comunque a prezzi tra 2 euro e 6/7 euro.

Per ottenere la Credenziale bisogna rivolgersi a: "Confraternita di S. Jacopo di Compostella a Perugia - tel. 075/5736381 - fax 075-5854607. Va richiesta circa un mese prima della partenza comunicando più o meno il giorno di partenza e di arrivo.

Da soli o in compagnia -

Decisamente meglio da soli o al massimo con 1 persona con cui siete abituati a passare lunghi periodi. Il cammino è un luogo di incontro e scambio di esperienze con gli altri pellegrini di tutto il mondo e i gruppi rimangono chiusi in se stessi e spesso disturbano la quiete dei rifugi. Anche se partite soli lungo il Cammino troverete sicuramente qualcuno che vi farà compagnia perché in compagnia si sopporta meglio la fatica, ci si aiuta nei momenti di difficoltà e di depressione.


Perchè la gente fa il Cammino -

"Tot capita tot sententiae " dicevano i latini ed in effetti dalle confidenze degli altri pellegrini incontrati le motivazioni sono molto varie, si va dalla ricerca di risposte personali, la richiesta di grazie, lo scioglimento di un voto, interesse storico culturale, lungo tracking su percorso tranquillo, turismo economico. Comunque per tutti diventa un grande arricchimento interiore ed un fuoco vivo che resta nel cuore.

Quanto tempo ci vuole -

Quanto dura dipenderà da quanta parte volete percorrere, dalla vostra capacità fisica, da come la natura e le bellezze artistiche rallenteranno il vostro cammino; dal tempo di cui disponete. Vi è anche gente che lo fa a tappe, ad esempio una settimana all'anno. In genere da St Jean Pied de Port si impiegano da 25 a 35 giorni.

Fino a che età si può fare -

Dipende dalle condizioni fisiche, e dalla disposizione alla fatica e dalla capacità di rinuncia a qualche comodità.


Bisogna allenarsi -

Certamente si, ed anche quelli che settimanalmente fanno delle escursioni. Il Cammino vuol dire che ogni giorno camminerete da 6 a 8 ore con da 8 a 13 Kg sulle spalle. Anche l'abbigliamento(in modo particolare scarpe, calze vanno collaudate per evitare vesciche) e materiali vanno accuratamente valutati e provati. Il mancato allenamento può portare poi a tendiniti e/o all'abbandono.

 

La scelta di fare un pellegrinaggio:

Generalmente è una libera decisione personale:
 

- per chiedere una grazia
 

- per adempiere ad un voto
 

- per una ricerca religiosa personale
 

Tuttavia in molti casi era imposto come pena dal giudice o come penitenza dal confessore per colpe o peccati di particolare gravità.
I pellegrini viaggiavano solitamente in gruppo, per sostentarsi e proteggersi reciprocamente: i pericoli erano rappresentati dallo stato spesso precario delle strade, dalle catastrofi naturali e soprattutto dai banditi che infestavano le strade.
 

Lungo il percorso si sviluppò una rete di servizi per il sostentamento dei pellegrini: chiese, monasteri, alloggi, ospizi, ospedali, locande, molti dei quali ancora visibili ai nostri giorni. Lungo il cammino nacquero paesi e città, furono costruite strade e ponti. Della protezione dei pellegrini dagli assalti dei briganti si occuparono per un lungo periodo molti ordini ospitaleri tra essi principalmente i Templari (fino al loro scioglimento - secolo XIII). Molti re e personaggi noti effettuarono il pellegrinaggio: San Francesco fu uno di questi.